HOME

- Chi siamo
- La nostra storia
- Spiritualità

Evangelizzazione
- Iniziative
- Cellule
- Campo Oasi
- Spettacoli
- Adozioni a distanza

Altre Oasi
- India

Multimedia
- Foto
- Giornalino
- Calendario incontri
- Sfondi desktop

- Links

- AREA RISERVATA

LA PAROLA
DEL MESE

“CAMMINATE SECONDO
LO SPIRITO
E NON SARETE PORTATI
A SODDISFARE
I DESIDERI
DELLA CARNE"
(Gal. 5,16)

LA PAROLA
DEL MESE
GIOVANI

----------------------

CALENDARIO INCONTRI 2017

---------------------

Oasi della Gioia su Facebook

Semi di Vita

E' ONLINE
IL NUOVO
GIORNALINO 2016Giornalino 2015

VIAGGI IN INDIA 2014

FEBBRAIO 2014
Padre Sergio Card ToppoE’ sempre una gioia l’incontro con la famiglia delle nostre Suorine, con la famiglia di Jerome e con tante persone con cui abbiamo condiviso la vita per vari anni. Poi siamo andati a Mysore dalle suore Orsoline per incontrare le orfane che seguiamo con l’adozione a distanza, la famiglia di Roopa e Anthony e la nostra aspirante suora, Gracey, piena di luce, che sta frequentando il secondo anno di preuniversitario. In tutti troviamo sempre tanta gioia e tanto desiderio di crescere nel bene.


Padre Sergio IndiaDopo questa tappa abbiamo proseguito per Ranchi. Lì ci attendevano vari problemi da risolvere per poter far partire la costruzione dell’asilo. Un momento particolarmente bello nel viaggio di febbraio è stata la partecipazione alla celebrazione del centenario di St. Albert College, il Seminario Pontificio dove si trova il nostro Jerome. È stata l’occasione per conoscere il Nunzio Apostolico in India e vari vescovi della zona e ripercorrere e toccare con mano il sacrificio di tanti missionari che hanno dato la vita per la formazione e la crescita di tanti sacerdoti e del Regno di Dio in quelle terre: noi ora ne raccogliamo i frutti! Bello, affettuoso e cordiale è stato (come sempre) l’incontro con il Cardinal Toppo, che ci segue con amore e aspetta con gioia l’inizio della nostra opera.

India

LUGLIO 2014
Mentre nel mese di Febbraio sono andato da solo, nel mese di Giugno sono venuti con me Teresina, Sr. Yesumary e Alessandro Rei, il nostro seminarista che studia Filosofia alla Facoltà Teologica “Regina Apostolorum” di Roma.
Insieme abbiamo affrontato le varie situazioni per far partire lo scavo della recinzione e i preparativi per la posa della prima pietra dell’Asilo, di cui stiamo iniziando la costruzione.
IndiaIl terreno del nostro asilo si trova a circa 500 m da una grande scuola delle Suore di Betania, che ci hanno aiutato in tutti i modi nei vari preparativi.
Anche le Suore Oblate di Nazareth hanno collaborato con noi a vari livelli, inclusa la preparazione dei canti (anche un canto alla Madonna in italiano).
Cogliamo questa occasione per porgere loro il nostro sincero ringraziamento.

India

È poi giunto il 10 luglio, giorno tanto atteso per la posa della prima pietra. Ha voluto onorarci della Sua presenza e presiedere alla celebrazione il Card. Telesphore Toppo, Arcivescovo di Ranchi, che ci segue sempre con tanto amore.
IndiaCi siamo raccolti intorno alla statua della Madonnina che abbiamo posto su un pilastrino a guardia della nostra opera e dopo il saluto di P.Sergio, il Cardinale ha iniziato la celebrazione. È stato commovente il momento della Benedizione e quando prima il Cardinale e poi gli altri partecipanti hanno messo il cemento sulla prima pietra che abbiamo portato dal colle delle Apparizioni di Medjugorje, con sopra scritto “da Medjugorje a Ranchi”: si sentiva la presenza della Madonna che benediceva l’inizio di un’opera di Dio e Suo progetto.
Alla fine Teresina ha espresso il nostro ringraziamento al Cardinale e a tutti i partecipanti e, con le sue parole semplici, sentite e profonde, ha fatto commuovere tutti i presenti.

IndiaLa gioia di quel giorno è ancora nei nostri cuori, ci accompagna e ci dà la forza nell’affrontare tutte le difficoltà che ancora ci separano dalla meta.
Continuiamo a pregare perché la Madonna mandi la Provvidenza necessaria per completare l’opera e le nostre Suorine possano diventare strumenti dell’Amore di Dio per tante persone che aspettano il sorriso e la tenerezza materna di Maria. Ringraziandovi della vostra partecipazione e condivisione alla nostra missione, porgiamo a tutti i nostri cordiali e affettuosi saluti, uniti alla nostra costante preghiera.

India

In Maria sempre.
Padre Sergio e comunità tutta.